1 1 1 1 L'antica Mespotamia alla conquista di Venezia dal 20 gennaio 2017 a Palazzo Loredan Una finestra su un lontanissimo e affascinante passato, esplorato, studiato e valorizzato con la tecnologia d'oggi. La mostra Prima dell'Alfabeto. Viaggio in Mesopotamia alle origini della scrittura propone testimonianze della cultura assia, accadica, babilonese con circa 200 reperti della collezione Ligabue esposti per la prima volta (a Palazzo Loredan, sede dell'Istituto Veneto), assieme ad altri oggetti, tutti di inestimabile valore storico e artistico. Tavolette cuneiformi, sigilli cilindrici finemente intagliati, sculture, placchette, armi, vasi, intarsi, oltre a frammenti di bassorilievi rinvenuti da Layard, lo scopritore della città di Ninive, vengono prestati dal Museo Archeologico di Venezia: un frammento di bassorilievo assiro raffigurante il re Sargon II, scoperto da Botta nel 1842, arriva dal Museo dell'Antichità di Torino. Ma gran parte degli oggetti risalgono a millenni prima di Cristo, e ci trasportano nella quotidianità della Terra dei due fiumi. L'esposizione - a cura di Frederick Mario Fales (Università Studi di Udine) noto studioso del Vicino Oriente Antico, e promossa dalla Fondazione Giancarlo Ligabue aprirà il 20 gennaio . Giancarlo Ligabue, imprenditore e archeologo, scomparso nel gennaio 2015, nei suoi viaggi raccolse, con un collezionismo appassionato che è stato definito "slow", vari reperti antichi, costruendo negli anni una collezione che oggi è ancora più preziosa visti gli eventi bellici che stanno distruggendo quel patrimonio e quelle terre che, per l'impossibilità di andarci, sono diventate lontane, inaccessibili. La Fondazione, nata il 25 gennaio 2016, giovane ma con alle spalle l'esperienza trentennale del Centro Studi Ricerche Ligabue, ha scelto di allestire la mostra nelle sale  della biblioteca settecentesca di palazzo Loredan, perchè si tratta di uno dei "templi del sapere e della conoscenza", esercitata attraverso gli scritti, a partire dalle origini; il linguaggio cuneiforme è durato 3500 anni, mentre i segni alfabetici che usiamo comunemente ne hanno solo 2500.
Un valore aggiunto; i laboratori didattici per le scuole, perchè, ha detto Inti Ligabue, "la mostra è di nicchia, ma vuole essere di tutti, per conoscere e far conoscere".

Dal 20 Gennaio al 25 Aprile 2017 

Istituto Veneto
Torna all'archivio
2 2 2 2 3 3 3 3 4 4 4 4 5 5 5 5 6 6 6 6 7 7 7 7
10 10 10 10
Scopri cosa fare a Venezia
 
Clicca sulla data che ti interessa per vedere gli eventi di ArteMusicaVenezia