1 1 1 1 Risplendono i due portali di Palazzo Ducale Qualche centesimo lo mette il consumatore, alcuni il supermercato, altri l'azienda produttrice e il gioco, anzi, il restauro è fatto. E' la filosofia dell'imprenditore Paolo Tamai, titolare dell'Azienda "Gli orti di Venezia" con sede a Mira, dalle cui produzioni di insalate imbustate sono arrivati i fondi per il restauro concluso qualche giorno fa, dei due Portali della Scala d'Oro a Palazzo Ducale. Otto mesi di lavoro costati 38.500 euro+iva che l'imprenditore ha raccolto grazie a due collaborazioni, la prima con Eataly e la seconda con Conad, Sma e Tosano. I marmi dell'Atrio Quadrato sono così tornati a risplendere con una nuova luce, grazie all'intervento che ha riguardato la pulitura di depositi secolari sull'articolata superficie caratterizzata da altorilievi. E' stata eseguita con sistemi chimici e si è provveduto alla revisione degli incollaggi non idonei, protetti con cere particolari, riferisce l'architetto della Fondazione Musei Civici Arianna Abate. Contento Tamai: "In questo modo i nostri prodotti finiscono sui banconi di Eataly e dei supermercati della zona, fino a Verona e Brescia, riuscendo a coinvolgere un'ampia comunità che a colpi di 10 centesimi ogni busta venduta hanno portato a restaurare una piccola parte del Palazzo Ducale senza ricorrere al mecenatismo.

Palazzo Ducale
Torna all'archivio
2 2 2 2 3 3 3 3 4 4 4 4 5 5 5 5 6 6 6 6 7 7 7 7
10 10 10 10
Scopri cosa fare a Venezia
 
Clicca sulla data che ti interessa per vedere gli eventi di ArteMusicaVenezia